– L'esistenza è conoscenza –

Prigionieri di coscienza, in Iran liberate due attiviste per i diritti umani

Iran – L’8 ottobre 2020 la difensora dei diritti umani iraniana Narges Mohammadi è stata scarcerata. Sostenitrice dell’abolizione della pena di morte, vicepresidente del Centro per i difensori dei diritti umani, era stata arrestata nel maggio 2015 e condannata a 10 anni per “fondazione di un gruppo illegale”. Nel 2016 le era stata inflitta un’ulteriore condanna, stavolta a 16 anni, per “cospirazione contro la sicurezza nazionale” e “propaganda contro lo stato”.

Il 3 ottobre 2020, inoltre, l’antropologa franco-iraniana Fariba Adelkhah è stata posta in congedo temporaneo con l’obbligo di indossare un braccialetto elettronico e di risiedere presso la sua famiglia nella capitale Teheran. Adelkhah era stata arrestata nel giugno 2019 e condannata a sei anni di carcere per “cospirazione contro la sicurezza nazionale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: