– L'esistenza è conoscenza –

Pena di morte, il governo di Singapore ha rinviato l’esecuzione di Syed Suhail Bin Syed Zin

Singapore – Grazie a una decisione giudiziaria dell’ultimo minuto, favorita anche dalla mobilitazione promossa da Amnesty International e dalle associazioni locali per i diritti umani, l’impiccagione di Syed Suhail Bin Syed Zin, prevista all’alba del 18 settembre 2020, è stata temporaneamente rinviata. L’uomo era stato condannato a morte nel 2016 per traffico di stupefacenti. 

La sospensione temporanea dell’esecuzione consentirà all’Alta corte di esaminare il ricorso degli avvocati di Syed Suhail Bin Syed Zin che chiedono un riesame del caso.

Arrestato nell’agosto 2011 con 38,84 grammi di eroina in suo possesso, Syed era stato condannato a morte nel gennaio 2016 ai sensi della Legge sulle droghe, che prevede la pena capitale per chi sia trovato in possesso di oltre 15 grammi di eroina, circostanza equivalente al reato di traffico di stupefacenti.

Singapore è uno dei quattro Stati al mondo che eseguono condanne a morte per reati di droga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: