– L'esistenza è conoscenza –

Libertà d’espressione, la Corte europea dei diritti umani invalida la condanna degli 11 attivisti francesi della campagna Bds

Francia – L’11 giugno 2020 la Corte europea dei diritti umani ha stabilito che la condanna di 11 attivisti francesi della campagna Bds (Boicottaggio, disinvestimento e sanzioni) nei confronti di Israele ha violato il diritto alla libertà di espressione. Tra settembre e marzo 2010 gli attivisti avevano distribuito volantini all’interno di un ipermercato, invitando al boicottaggio dei prodotti israeliani a causa delle violazioni dei diritti umani commesse da Israele nei Territori palestinesi occupati. Erano stati processati per “incitamento alla discriminazione” e condannati a una multa di 1000 euro per il reato in sé e a 7000 euro per danni. La Cassazione aveva confermato le condanne nel 2015. La sentenza della Corte europea afferma chiaramente che non possono essere applicate norme contro la discriminazione per colpire chi svolge campagne sulle violazioni dei diritti umani perpetrate da Israele nei confronti della popolazione palestinese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: