– L'esistenza è conoscenza –

Prigionieri di coscienza, la Corte europea dei diritti umani si è pronunciata a favore della giornalista azera Khadija Ismaylova

Azerbaigian – Il 27 febbraio 2020 la Corte europea dei diritti umani ha stabilito che la persecuzione giudiziaria nei confronti dell’ex prigioniera di coscienza Khadija Ismaylova è stata determinata “da ragioni improprie” e ha dimostrato di essere stata dettata dal “motivo di ridurla al silenzio e punirla per il suo lavoro di giornalista”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: