– L'esistenza è conoscenza –

Diritti dei migranti, dei richiedenti asilo e dei rifugiati, in Libano positivo interesse per il rapporto di Amnesty International sulle violazioni dei diritti delle persone migranti che svolgono lavori domestici

Libano – Il 23 aprile 2019 il nuovo ministro del Lavoro Camille Abousleiman ha replicato positivamente a un rapporto di Amnesty International sulle violazioni dei diritti delle persone migranti che svolgono lavori domestici, rendendo noto che il suo ministero ha preparato una proposta di legge sulla protezione delle persone che svolgono lavori domestici, promettendo di attuare diverse raccomandazioni contenute nel rapporto e invitando Amnesty International a prendere parte a una “task-force” per rivedere il sistema “kafala”. Il ministro ha chiesto poi ad Amnesty International di “fornirgli una lista di violazioni dei diritti umani su cui agire immediatamente” e si è detto d’accordo sulla necessità di chiamare a rispondere del loro operato le agenzie di collocamento che violano i diritti dei lavoratori migranti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: