– L'esistenza è conoscenza –

Lo Zimbabwe si avvia verso la progressiva abolizione della pena di morte

Il 9 febbraio 2019, nell’ambito degli impegni presi a livello internazionale verso la progressiva abolizione della pena capitale, il ministero della Giustizia dello Zimbabwe ha annunciato la commutazione in ergastolo di 34 condanne a morte. Nel braccio della morte delle carceri del Paese africano si contano 81 prigionieri, mentre il numero totale dei condannati all’ergastolo al momento è di 127 detenuti. Il processo di commutazione in ergastolo dei rimanenti detenuti nel braccio della morte è tuttora ora in corso.

Secondo quanto affermato in un documento presentato presso lo Zimbabwe Staff College a nome del ministro della Giustizia, Affari Legali e Parlamentari, Ziyambi Ziyambi, e da un alto funzionario del ministero, Charles Manhiri, la moratoria sulle esecuzioni farà da apripista all’abolizione totale della pena di morte.

Il governo dello Zimbabwe sta promuovendo strategie e politiche volte ad abolire la pena di morte. Il ministro Ziyambi ha detto che il suo Ministero sta aspettando che il governo approvi le sue raccomandazioni sulla pena di morte. “Se il Gabinetto approverà la raccomandazione del Ministero di abolire la pena di morte – ha affermato il ministro Ziyambi – la disposizione costituzionale che consente l’imposizione della pena di morte sarà successivamente modificata”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: