– L'esistenza è conoscenza –

La musica lirica non si è estinta. Daniele De Prosperi presenta il suo video “Non ti scordar di me”

di Luca Nigro

Se escludiamo alcuni melomani è difficile incontrare qualcuno che possa affermare di essere un appassionato di musica lirica. Per molti anni l’opera ha riscosso un grande successo attirando anche le fasce di popolazione meno istruite. Agli albori, le opere liriche erano considerate alla stregua della musica leggera odierna, dunque si può tranquillamente affermare che c’è stato un tempo in cui la musica lirica era a tutti gli effetti un genere musicale rivoluzionario, ed i cantanti lirici erano delle vere e proprie rock star. Riscoprire e dare un’impronta moderna e personale ad un genere musicale così poco conosciuto sono gli intenti, molto nobili peraltro, che hanno spinto un giovane e talentuoso tenore romano, Daniele De Prosperi, a realizzare un videoclip su un brano del 1935, la celebre “Non ti scordar di me” di Ernesto De Curtis e Domenico Furnò. La trama del video, diretto da Emanuele Surace, è tratta dal testo stesso del brano, rivisitato in una chiave attuale. “In breve – spiega Daniele – io interpreto me stesso quando, al termine di un mio concerto vedo la mia ex ragazza in mezzo al pubblico, o forse la immagino soltanto. Mentre torno a casa in autobus mi addormento e sbaglio fermata. A quel punto inizio a vagare per le strade di una Roma deserta cercando il coraggio di tornare di nuovo da lei. Alla fine decido di andare alla gelateria dove lavoro, portandole dei fiori, ma non ho la forza di mostrarmi a lei. Così – conclude Daniele – lascio i fiori davanti al negozio e vado via. Lei troverà soltanto i fiori”

Cosa ti ha spinto a scegliere questo brano?

Il mio scopo principale era avvicinare più persone possibili a questo “strano” modo di cantare, quindi per il mio primo video ho scelto un brano che non provenisse da un’opera ma che fosse al pari di un brano pop di oggi. “Non ti scordar di me”, infatti, è stato un grande successo negli anni trenta, quando i cantanti lirici erano simili alle rock star odierne ed è stato lanciato da Beniamino Gigli, che all’epoca poteva essere paragonato a Luciano Pavarotti per popolarità.

Quali difficoltà hai incontrato in fase di realizzazione del video?

Quando si affronta un progetto pressoché inedito, la difficoltà iniziale è proprio decidere quale taglio dare al video, e sotto questo aspetto sono stato aiutato moltissimo da Emanuele (Surace, il regista ndr) che ha capito subito le mie idee, anche quelle apparentemente più strampalate, ed è riuscito a trasformarle perfettamente in immagini. Una volta avviato il lavoro, ho riscontrato le “classiche” difficoltà che ci sono nel video-making, che io non avevo mai sperimentato prima: tempi molto più lunghi rispetto a quelli teatrali, attese a volte snervanti per trovare il momento giusto, e nel centro di Roma è molto difficile trovare un momento in cui si possa girare una scena con tranquillità. Fortunatamente avevo un’ottima squadra che ha reso il compito molto più facile.

Come ti sei trovato a recitare in contesto diverso dal palcoscenico?

Forse questa è stata la mia “impresa” più difficile, perché quello teatrale e quello lirico sono due modi di recitare completamente differenti. Per questo devo ringraziare nuovamente Emanuele e sopratutto Chiara (Calabresi, l’attrice ndr) che oltre a svolgere perfettamente il loro compito mi hanno supportato, ed a volte sopportato, nei miei infiniti “ciak” alla ricerca dell’interpretazione corretta. Sicuramente però è stata un’esperienza che mi ha insegnato molto e che mi sarà d’aiuto anche nei miei prossimi impegni in teatro.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

In questo 2019 ho numerosi impegni: rappresenterò nuovamente uno dei miei ruoli preferiti, Nemorino nell’Elisir d’amore; debutterò nei Carmina Burana; andrò in Russia per incidere “La finta amante” di Paisiello con un’importante casa discografica e mi esibirò in molti concerti. Ho anche intenzione di continuare a girare videoclip. Infatti ho già inciso il brano che userò per il prossimo video, che uscirà intorno a marzo, ed ho già in mente altri 3 brani da realizzare. Alla fine del progetto li raccoglierò tutti in un DVD che sarà disponibile anche in versione scaricabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: